Facebook è gratis o a pagamento?

Qual è la soluzione più corretta? Facebook gratis, Facebook a pagamento, Facebook Fai-da-te, Facebook gestito da professionisti: qual’è la tua soluzione?
Se non hai voglia di leggere l’articolo, abbiamo preparato apposta per te un video riassuntivo.
CLICCA QUI PER GUARDARLO

La tua attività ha bisogno di clienti… e la comunità più grande al mondo è Facebook!

Sempre più attività come la tua si stanno attrezzando con una bella pagina Facebook Aziendale.

Alcuni la mantengono a “costo zero”, alcuni imparano ad utilizzare gli strumenti a pagamento, altri iniziano ad utilizzare professionisti del settore per non sbagliare e buttare i soldi inutilmente!

Ma qual è la soluzione più corretta? Qual è la tua soluzione?

Facebook gratis, Facebook a pagamento, Facebook Fai-da-te, Facebook gestito da professionisti: qual’è la tua soluzione?

Scopriamolo assieme!

Cosa leggerai in questo articolo.

In questo articolo ecco cosa andremo ad analizzare assieme:

  • A cosa serve Facebook e perché è sempre più utilizzato dalle attività.
  • I tre errori più comuni che trasformano Facebook da una cosa positiva per la tua attività ad un danno.
  • Le differenze tra investire o meno in Facebook

Questi tre passaggi se letti attentamente, ti daranno tutte le risposte che cerchi per capire che strada scegliere per la tua attività!

Prima di iniziare: a cosa serve Facebook per la tua attività?

Prima di entrare nel dettaglio, vorrei che ragionassimo assieme sul problema che tutte le aziende hanno dall’alba dei tempi: trovare clienti.

Il motivo per la quale ho scritto questo articolo è che ormai sempre più titolari di attività (imprenditori) stanno imparando, con le buone o con le cattive, che servono strumenti sempre più mirati per attirare nuovi clienti.

Non siamo più negli anni 70/80 dove l’Italia era un deserto in fase di ricostruzione dove bastava aprire l’aziendina che forniva un prodotto o servizio che mancava che subito i clienti accorrevano numerosi.

Tirare su il capannone, aprire un ufficio o aprire una serranda senza pensare a come attirare e gestire i clienti purtroppo non basta più per lavorare bene e serenamente.

Oggi la concorrenza c’è e si vede, i servizi sono moltiplicati, i clienti sono tutti auto-muniti e in ogni caso per il cliente la scelta è diventata bella ampia.

Oggi se hai un’attività devi pensare ad qualcosa di efficace, ad uno strumento per farti notare dai clienti, per attirarli e tenerteli stretti.

Come già saprai il modo più semplice, efficace ed economico per un’attività è utilizzare una Pagina Facebook Aziendale. Ripassiamo il perché?

Perché tutti i tuoi clienti sono su Facebook!

Dove li vorresti pescare? In mare aperto come i tonni?

La tua attività oggi NON è completa senza un supporto web: aprire la serranda la mattina non basta più, il web e Facebook ti permettono di lavorare al meglio.

Se vuoi approfondire il concetto ecco come Facebook aiuta le attività ad aumentare il fatturato: ” [Articolo] Facebook può aumentare il tuo fatturato? “

facebook-e-gratis-o-a-pagamento-2

Perché sempre più attività usano Facebook come strumento essenziale per il lavoro di tutti i giorni

Facebook è essenziale perché è un ponte che ti collega con tutti i potenziali clienti che non ti conoscono e ti collega con i clienti esistenti con cui devi mantenere buoni i rapporti.

Una delle cose che non va sottovalutata è che Facebook è uno strumento per la tua attività. Come ti serve un registratore di cassa, oggi ti serve anche una finestra, un balconcino, anzi una vetrina sul web.
Non voglio nemmeno soffermarmi in strumenti arcaici come: tabelloni pubblicitari, sponsor a squadre di calcio o pallavolo, di annunci sul giornale…

Son spariti ormai anche i CD non solo le audiocassette… Lasciamo perdere strumenti superati, che solo a nominarli fan sentire il sapore di vecchio in bocca.

Oggi son tutti dentro Facebook, se tu non ci sei, scegli di non esistere all’interno della comunità più grande al mondo.

Convieni con me che non è una mossa furba per un’azienda che vende prodotti o servizi non essere presente su Facebook?

Qualsiasi sia il tuo prodotto o servizio, il web (in particolare Facebook) è divenuto una realtà di tutti i giorni per le persone e dev’essere inteso come uno strumento di importanza principale, come una sorta di documento d’identità sia per le persone ma ancora meglio per le aziende.

Chiunque cerchi informazioni su di te o sulla tua azienda fa 2 passi: 1. Cerca in Google, 2. Cerca su Facebook.

Quello che voglio sottolineare è che, se io sono un tuo cliente: cerco su Facebook, se non ti trovo sul Social Network, allora c’è qualcosa che non va, mi crei una difficoltà nel conoscerti, mi fai venire subito dubbi sulla sicurezza della tua azienda piccola o grande che sia.

Chi non non si iscrive a Facebook, di sicuro ha qualcosa da nascondere, questa è la sensazione che perviene, giusta o sbagliata che sia.

Ecco perché dalle piccole aziende che lo usano come strumento principale per la loro presenza nel web alle mastodontiche aziende come Samsung, Apple: Facebook è uno strumento di lavoro importante come l’auto che ti porta al lavoro e che sempre meno dev’essere dimenticato.

La tua attività ha bisogno di azioni positive e non negative, Facebook è positivo per la tua attività o meno? Capiamolo.

Abbiamo chiarito per l’ennesima volta l’importanza della Pagina Facebook, ma ti voglio mettere in guardia!

Non esistono azioni NEUTRE: Qualsiasi cosa tu fai per la tua attività risulta in un esito positivo o un esito negativo.

Non esistono idee, campagne, offerte, anche ridipingere una parete o cambiare l’arredo… tutto e dico proprio tutto crea per la tua attività un vantaggio o uno svantaggio.

Non esiste un’azione con un risultato nullo. Quello che fai (o non fai) ti aiuta o ti mette in difficoltà.

Ci piacciono gli esempi, ad esempio:

Un dentista cambia l’arredo della sala d’attesa in poltroncine più alte e comode, magari in stoffa piuttosto che le classiche plastica:

  • Molti clienti apprezzeranno il cambiamento mentre alcuni potrebbero pensare che sono pessime per un fatto igienico.
  • Altri apprezzano il fatto che posso stare più comodi, mentre altri non apprezzano che grazie alle nuove poltroncine si son persi 3 posti a sedere.

Il punto è che qualsiasi azione tu faccia crea positività o negatività. O miglioramento o peggioramento.

Se la maggior parte dei clienti apprezza le poltroncine allora la mossa è stata intelligente, altrimenti se la maggior parte preferiva la plastica e 3 posti in più allora è chiaramente negativo.

Tutto questo per dire che: quando facciamo qualcosa per la nostra attività dobbiamo tener conto del risultato e in questo caso, parlando di Facebook:
Non avere una pagina Facebook Aziendale è un meno per la tua azienda, ma gestirla male è ancora peggio.

banner-facebook-attivo-03
banner-facebook-attivo

Ecco cosa non sbagliare quando si utilizza una Pagina Facebook Aziendale

Pian piano ci stiamo avvicinando alla soluzione del quesito: Facebook è gratis o a pagamento?

Non resta che mettere a fuoco gli errori più comuni che vengono commessi da chi utilizza la Pagina Facebook Aziendale e, una volta capiti, diventerà logica la scelta migliore per la tua attività.

Eccoli:

Errore numero 1: Facebook non è un giocattolo.

Il classico detto: “Non giocare con il fuoco”, calza a pennello.

Facebook è uno strumento fenomenale, permette di pubblicizzare la tua attività in modo eccezionale, va da se che sottovalutarlo o usarlo come un giocattolino diventa molto pericoloso.

Se qualcuno cerca il tuo servizio o la tua attività su Facebook o Google è molto probabile che raggiunga facilmente la tua pagina Facebook aziendale se ce l’hai.

Quindi cosa succede?

Tutti sanno che la prima impressione è quella che conta, quello che ancora troppo ignorano è che la prima impressione oggi la fai spesso e volentieri con una ricerca sul web.

Se un potenziale cliente necessita dei tuoi prodotti o servizi, sai cosa fa? SCRIVE SU GOOGLE (o direttamente su Facebook)!

Se la tua pagina Facebook Aziendale esiste apparirà nelle ricerche altrimenti perdi già a tavolino senza combattere con la concorrenza.

3 sono le situazioni che incorri con persone che ti cercano:

  1. NON HAI LA PAGINA FACEBOOK: perdi direttamente il cliente senza nemmeno accorgertene, ciao ciao potenziale fatturato.
  2. HAI UNA PAGINA FACEBOOK PESSIMA: una pagina abbandonata, non seguita, con pochi Mi Piace, con post vecchi ti fa perdere il cliente perché la prima impressione che dai non è di qualità.
  3. HAI UNA PAGINA FACEBOOK AZIENDALE: hai un opportunità di convertire un curioso in cliente e quindi in denaro!

Qualsiasi sia la tua attività, l’attenzione al WEB, in particolare a Facebook può veramente fare la differenza oggi.

Anche se non hai un riscontro diretto anche adesso che leggi potresti perdere qualche cliente che vuole acquistare da te ma non ti trova oppure non viene convinto dai tuoi strumenti.

La prima impressione è importante e sempre spesso avviene sul WEB, di solito senza darti la possibilità di accorgertene.

Se non hai voglia di leggere l’articolo, abbiamo preparato apposta per te un video riassuntivo.
CLICCA QUI PER GUARDARLO

Errore numero 2: Ignorare che Facebook ha strumenti a pagamento

Tutto ciò che è gratis, non è mai di qualità: Facebook non fa differenza.

Il proprietario, il sig. Mark Zuckerberg, nell’ultimo trimestre 2016 ha fatturato 8,82 miliardi di cui oltre il 50% deriva dalla pubblicità che le aziende simili alla tua acquistano ogni giorno!

Lo ripeto: Facebook ottiene 3 miliardi al mese di profitto, non di fatturato! Utile. Lo sai perché?

Facebook, con la sponsorizzazione, detiene lo strumento a pagamento con il miglior rapporto INVESTIMENTO/RISULTATO che la tua attività può utilizzare oggi.

Con qualche euro al giorno puoi raggiungere migliaia di persone selezionate, ignorare questo fatto è il secondo errore più connesso dalle aziende Italiane.

I numeri annoiano ma i nostri dati verificati sono questi, tieniti forte!

La differenza di investire € 0,00 sulla tua pagina Facebook o il minimo (solo € 4,00 al giorno) diventa una differenza performance della tua pagina Facebook devastante, mastondontica, enorme!

Alcune delle aziende che seguiamo hanno aumentato tranquillamente anche del 980% la performance della loro pagina. (Le percentuali sono quasi ridicole da scrivere!)

Se non investi nella tua pagina Facebook Aziendale, mi spiace dirtelo, ma e come un’auto senza benzina. Non funziona.

Ricevere qualche mi piace dagli amici e amici degli amici per gentilezza non è un risultato, e non dare a Facebook qualche euro vuol dire non essere visibili, vuol dire che i tuoi clienti o potenziali clienti non riescono a passare davanti alla tua vetrina.

Se non usi lo strumento di sponsorizzazione Facebook nel modo corretto, pochi o nessuno viene a visitarti, nessuno mette mi piace, commenta o ti contatta.

La pagina resta ignorata e danneggia la tua reputazione, quasi peggio che non averla.

Errore numero 3: Gestire una Pagina Facebook Aziendale richiede COMPETENZE

Per qualsiasi cosa serve competenza!

Dall’andare in bicicletta, a cucinare, a gestire un’attività serve competenza ed esperienza per non subire una disfatta. Questo è ovvio!

Per pigrizia, o semplicemente perchè non ci pensi, rischi di sottovalutare la complessità di Facebook.

Non sono qui per spiegartela per filo e per segno, ma ti basta ragionare nel fatto che molte aziende lavorano solo con Facebook.

In particolare, ti sottolineo che è uno strumento sufficiente a mandare avanti un’azienda, quindi per pura logica, non può essere una cosa che dal giorno alla notte tutti possono mettersi a utilizzare senza studiarci sopra.

Se pensi che gestire la pagina della tua attività sia come gestire il tuo profilo personale allora preparati a grosse delusioni.

Quello che non tutti sanno è che Facebook penalizza e oscura le pagine e i post che non gli piacciono.

Quello che i tuoi clienti e potenziali clienti vedono in Facebook scorrendo tra i post, non è tutto cio che è pubblicato, ma solo post e condivisioni che vengono selezionati e approvati proprio da Facebook.

Se pubblichi qualcosa che non rispetta i canoni del Social Network, allora il tuo post sarà meno visibile dai tuoi clienti o addirittura nascosto.

Se pubblichi e ricevi poche visualizzazioni o pochi Mi Piace potresti non aver rispettato le norme di pubblicazione di Facebook.

Se la tua pagina non è impostata in modo corretto può venire penalizzata nelle ricerche.

E cosi via…

Mr. Facebook ha un algoritmo che analizza tutto quello che viene caricato o scritto nelle sue pagine per tutelarsi ed evitare che il Social Network diventi una porcheria.

Specialmente le pagine aziendali hanno delle ristrettezze molto severe.

Facebook da una sorta di voto a tutto: pagine, post, immagini, ecc… Più il voto è basso, meno la tua pagina appare negli Smartphone dei tuoi clienti e potenziali clienti.

Se non sai quello che stai facendo, oltre a buttare tempo e denaro rischi di peggiorare addirittura la situazione.

Ci piacciono gli esempi, quindi… ad esempio:

  1. Facebook tutela i suoi utenti, penalizza e ostacola chi usa la sua pagina Facebook per pubblicare sempre offerte, promozioni annoiando i suoi utenti.
  2. Le immagini pubblicate hanno dei limiti. Ad esempio se c’è troppo testo all’interno perderanno di valore e quindi di importanza, chi vuole approfittare di Facebook per mostrare listini o brochure ai suoi utenti verrà oscurato.
  3. Le dimensioni e la qualità delle foto pubblicate sono importanti, ovvero, se condividi in bassa risoluzione o ritagli di dimensioni particolari, la foto perde importanza e viene declassata da Facebook e quindi verrà meno visualizzata.
  4. Se la pagina se non viene usata in modo attivo, con pubblicazioni continue e post interessanti, verrà valutata con un punteggio inferiore rispetto a chi, (di solito la tua concorrenza) la usa in modo corretto. Quindi mentre tu pensi che la tua pagina Facebook aziendale venga vista, in realtà non la vede proprio nessuno.
  5. ecc. ecc. (ho reso l’idea)
facebook-e-gratis-o-a-pagamento-1
Se non hai voglia di leggere l’articolo, abbiamo preparato apposta per te un video riassuntivo.
CLICCA QUI PER GUARDARLO

I tre motivi per i quali Facebook danneggia le attività (in sintesi).

I danni per la tua attività: non avere la pagina Facebook aziendale, gestire male la pagina Facebook della tua attività e non investire nella sponsorizzazione a pagamento.

Permettimi di riassumerti i concetti brevemente.

  1. Senza pagina Facebook: perdi la comunità più grande al mondo di clienti, non esisti, perdi fiducia e metti in testa ai potenziali clienti dubbi negativi sulla tua correttezza e autorità.
  2. Se non sponsorizzi, quindi se non investi qualche euro per far si che Facebook metta in risalto la tua pagina e i tuoi post: in pochi ti visitano, ricevi pochi Mi Piace e rischi di fare brutta figura con i potenziali clienti che ti stanno analizzando per scegliere se acquistare da te
  3. Se non sai cosa pubblicare, come pubblicare e quando pubblicare: Facebook ti oscura, in pochi vedono i tuoi post e butti un sacco di tempo.

Quando decidi che Facebook è essenziale per l’attività ecco gli investimenti che servono:

INVESTIMENTO 1: Qualità della pagina Facebook

La pagina dev’essere professionale. Qui hai due scelte.

  1. FAI-DA-TE: Investi tempo e qualche soldo per la formazione in modo da poter gestire in modo autonomo la tua pagina, con un corso Gestione Facebook e un po’ di tempo puoi in qualche anno raggiungere ottimi risultati.
    Risorse richieste: Investimento economico + Tempo
  2. PROFESSIONISTI: Investi in professionisti con risultati verificati. Come per il commercialista anche la pagina Facebook è un servizio importante, concentrati nel tuo lavoro e lascia che i professionisti ti seguano la parte Social. (E’ pure un investimento 100% scaricabile)
    Risorse richieste: Investimento economico

INVESTIMENTO 2: Visibilità della pagina.

I potenziali clienti devono riuscire a vederla.

  1. RICERCA MI PIACE E CLIENTI: investi qualche ora al giorno per condividere la tua pagina e i tuoi contenuti nei gruppi di Facebook collegati alla tua attività e per ricercare su Facebook potenziali clienti a cui scrivere un messaggio diretto.
    Risorse richiese: 1-2 ore al giorno.
  2. SPONSORIZZAZIONE FACEBOOK: Investi nei servizi a pagamento Facebook, che ti permettono di raggiungere migliaia e migliaia di clienti selezionati a cui far vedere la tua pagina o i tuoi post.
    Risorse richiese: minimo € 4,00 al giorno, variabile a seconda dell’obbiettivo e dei risultati da ottenere.

I risultati che danno gli investimenti in Facebook

Voglio essere onesto: mantenere la pagina a investimento 0 equivale praticamente a non averla. Immagino che ne hai l’esperienza diretta o di qualche conoscente.

Quando interveniamo, sistemando la pagina, migliorando i post, e investendo in modo corretto su le pubblicità e sponsorizzazioni Facebook la differenza è innegabile e si vede dalle statistiche settimanali che Facebook ci consegna.

Vediamo cosa succede dall’inzio delle nostre gestioni:

Quello che si nota è che tutte le pagine Facebook che iniziamo a gestire hanno qualche centinaio di visite, followers e visitatori, ma è un dato falso.

Quando si apre una pagina aziendale, la prima cosa è invitare tutti i contatti che già abbiamo nel nostro profilo personale di Facebook e magari chiedere agli amici più intimi di fare lo stesso.

In questo modo riceviamo qualche centinaio di Mi Piace, che non derivano da un sano interesse nella nostra Attività ma piuttosto sono Mi Piace di cortesia che non valgono praticamente niente, perché buona parte derivano da persone che già ci conoscono e che o sono già nostri clienti o non possono esserlo.

Una volta che iniziamo a sistemare una pagina in modo professionale, anche con un investimento minimo di solo € 4,00 al giorno si ottengono aumenti del 250 – 300% minimo di Mi Piace, Visite, fino anche ad aumenti anche del 980% di utenti raggiunti, ovvero riusciamo a far vedere

Questi sono solo alcuni dei risultati che noi di IoSulWeb abbiamo ottenuto gestendo alcune pagine Facebook.

RIASSUMENDO: La grande differenza tra il Facebook gratis o il Facebook a pagamento.

  1. Quando io mantengo la pagina gratis: raggiungo maggiormente persone che non servono alla mia attività, che non portano aumenti significativi di fatturato perché già mi conoscono e, o son già clienti o hanno già deciso di non esserlo. Posso riuscire a convincere qualcuno a diventare mio cliente ma i numeri sono molto bassi.
  2. Quando investo nella mia Pagina Facebook Aziendale: riesco a raggiungere anche il triplo di persone e potenziali clienti, vado a raggiungere chi non mi conosce e che IO non conosco. Posso selezionare chi vede i miei post e quindi mettere la mia attività davanti a clienti selezionati che non sapeva nemmeno della mia esistenza.

Una bella differenza, vero?

[CONCLUSIONI] Facebook è sempre a pagamento sia per chi lo USA e anche per chi NON LO USA!

Che ti piaccia o no Facebook è sempre a pagamento!

Purtroppo mi duole dirtelo direttamente, ma ormai l’hai capito anche da te: se hai o non hai la pagina Facebook Aziendale, per la tua attività FACEBOOK ti costa sempre un investimento!

Ecco le situazioni:

1. NON HAI LA PAGINA FACEBOOK AZIENDALE: Vuoi andare controcorrente e non utilizzare Facebook? E’ un’ investimento al contrario dato in clienti persi perchè non sei presente nella comunità più grande al mondo
RISULTATO: Rinunci, perdi guadagno.

2. HAI LA PAGINA FACEBOOK E VUOI GESTIRLA CON IL FAI-DA-TE:  Devi investire in tempo per imparare le competenze e in tempo per poi seguirla giorno per giorno!
RISULTATO: Risparmi denaro, ma investi molto tempo rischiando risultati non eccezionali.

3. TI FAI GESTIRE LA PAGINA: Scelta sempre più comune, investi come un tradizionale investimento pubblicitario e hai esperti al tuo servizio che per qualche centinaio di euro al mese ti seguono la pagina.
RISULTATO: Investi denaro, ma trovi tutto pronto e hai un risultato di gestione di alto livello.

Ora hai tutti le informazioni che ti servono!
CHE INVESTIMENTO VORRESTI PER LA TUA ATTIVITA’?

Non hai voglia di leggere l’articolo? Eccoti un video riassuntivo

Facebook è gratis o a pagamento?
banner-facebook-attivo-03
banner-facebook-attivo
Share

Matteo Martignon

Marketing e Formazione